L’eco dei ricordi

L'eco dei ricordi

Soffia il profumo di memorie antiche
s’espande fra grida di gabbiani
vele allegre molleggiano
godendo dell’acquosa calma.

Allo sfumar dell’orizzonte
le stelle sono acini di luce
sfrigola lo sfarfallio del cielo
vestendo di colori le barche

Leggiadra la brezza solletica il mare
provocando i brividi alle onde
argentei raggi coronano la luna
e l’eco dei ricordi mi rimbocca i sogni.

© Freawaru

Annunci

18 thoughts on “L’eco dei ricordi

  1. Ti ringrazio per il passaggio dal mio blog: Il volo della fantasia.
    E’ vero, quel blog l’ho chiuso da qualche anno, lo avevo aperto sulla piattaforma window live, ma dopo il trasferimento su wordpress, non ho più avuto il tempo di seguirlo.
    Ho preferito seguire unicamente l’altro mio blog, che trovi cliccando sul mio nick-name.
    E’ composto da poesie e brevi prose che amo scrivere in stile molto classico, quasi ottocentesco.
    Mi farebbe piacere se vorrai visitarlo, comunque riporto l’indirizzo: http://www.grillociarlante.wordpress. com
    Ho letto con attenzione un paio di tue poesie, devo farti i miei complimenti, sono davvero splendide, però vorrei tornare per leggerle con più calma, solo in questo modo ci si può addentrare meglio nelle emozioni che suscitano.
    In occasione di questa festività di giungano i miei più sinceri auguri.
    Vito

    • ho notato che cliccando sull’indirizzo che ho scritto mi dice: Errore… sicuramente è meglio cliccare su “Vito M.”, al fianco del riquadro dove compaio.

  2. Ho letto adesso le poesie che mi hanno sfuggite, veramente una più bella dell’altra, stupende le immagini poetiche…sei fantastica
    Un forte abbraccio,Omar

  3. Sciroppo di luna, ma quanti nomi hai ? Per un attimo mi sono chiesta chi eri, poi ho capito !
    Complimenti per i tuoi versi, questa poesia è bellissima, evoca uno scenario incantevole.
    Un caro saluto.

  4. Besciamella, tanta besciamella sul tuo piatto succoso. Una chef di prim’ ordine per palati esigenti ansiosi di assaporare ogni tua nuova pietanza calda che sfrigola in succulento crepitio di echeggiante forbito linguaggio.
    Mai la lingua italiana fu tanto ben riverita e posta su quel piatto d’argento ove ogni frase all’altra concatenata si traduce in partitura musicale senza nemmeno una nota fuori posto. E per colui la riascolta nell’incalzar delle risonanze, magicamente trascende in vera terapia. L’orecchio di tutti noi ti è debitore !

    Fabius

  5. Mi sono sentita “rimboccata” dai tuoi splendidi versi. Non ci sono ricordi più belli di quelli che canti con le tue parole meravigliose.
    Mia cara. Cerco inutilmente di entrare nell’altro tuo blog sciroppo diluna ma mi dà sempre errore!!
    Un bacio e grazie per la notizia che mi hai inviato.

  6. Scusami…c’è qualcosa che non funziona nella posta. Quando pubblichi un nuovo post, me lo segnalano con una e-mail. Ma se cerco di entrare nel tuo blog direttamente da essa, mi dà errore. In ogni caso, non fa niente, vengo da te attraverso il mio spazio.
    Un bacio
    Rosetta

    • Carissima Rosetta, tu hai ragione … ho cancellato quel post che avevo messo per sbaglio qui, quindi era tutto ok, avevo sbagliato io. Grazie di cuore, un forte abbraccio 😀

  7. I ricordi sono come un’eco ritornano alle nostre orecchie ed ai nostri occhi ripetutamente con la leggerezza della brezza con lo sfarfallio del cielo con l’onda del mare.
    L’armonia di tutte queste cose penetra nel nostro animo agitando i sogni.
    Sempre eleganti ed espressivi i tuoi versi scendono nel cuore dei lettori come dolcissime carezze.
    Un forte abbraccio
    Giorgio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...